Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti

Comunicazioni del Preside in merito all'uso dei cellulari a scuola

Circolare n.131 Prot. 1332/2017 del 04/03/2017

AGLI STUDENTI E ALLE LORO FAMIGLIE
A TUTTI I DOCENTI
AI DOCENTI COORDINATORI


Cari studenti, cari genitori,

Il Regolamento della nostra scuola (come di tutte le altre) obbliga gli studenti a non far uso dei cellulari a scuola. La conseguenza è che chi non osserva questa "regola" va incontro a provvedimenti disciplinari (nota sul registro, che sommata ad eventuali altre note, può comportare l'ammonizione del Preside o la sospensione dalle lezioni). Sapete bene, oramai, che a noi del Lenoci non piacciono le "regole" scritte, che poi non vengono rispettate. Inoltre, poichè non sono mancati casi (anche recentemente) di telefonini lasciati sui banchi e poi "spariti", non sfugge a nessuno che lo studente danneggiato possa fare denuncia alle forze dell'ordine che, (ormai avendo gli strumenti tecnologici necessari), può risalire al cellulare scomparso attraverso i "codici riservati dell'utente". lo stesso poi, anche per fronteggiare eventuali episodi di cyberbullismo, sono in diretto contatto con la polizia postale, allo scopo di debellare ogni episodio che si dovesse verificare, di "molestie" ai danni di qualcuno.

Cari ragazzi, care famiglie, desidero tutelare ciascuno di Voi, voglio essere certo che non venga fatto un uso ingiustificato a scuola del telefonino. Pertanto, dispongo che venga severamente rispettata la regola di non "lasciare sul banco" il proprio telefonino: chi lo porta con sè a scuola, dovrà tener/o spento, nelle tasche o nello zaino. I docenti in classe dovranno curare che questa norma sia rigorosamente rispettata, con le annotazioni sul registro di chi non la osservi e, se il caso, con sanzioni anche più gravi quando la situazione si ripetesse. Infine, desidero che ogni classe, aiutata dai docenti coordinatori (o docenti di lettere o di Diritto) apra una riflessione sul tema della "dipendenza" dall'uso dei cellulari. Come spunto, fornisco un articolo del quotidiano "Repubblica" uscito proprio in questi giorni (ma naturalmente si potranno scegliere le fonti più diverse). Un caro saluto a tutti

Il Dirigente Scolastico

Cataldo Olivieri