Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti

Alternanza Scuola Lavoro

L’alternanza scuola lavoro permette di introdurre nella scuola una metodologia didattica innovativa che ha lo scopo di ampliare il processo e i luoghi dell’apprendimento coinvolgendo gli studenti, gli insegnanti, le famiglie e le aziende. In tal senso l’esperienza diventa un sostegno all’orientamento alle scelte future e alla motivazione allo studio, elementi fondamentali del successo scolastico.

 Si tratta di realizzare percorsi progettati, attuati, verificati e valutati, sotto la responsabilità dell’istituzione scolastica, sulla base di apposite convenzioni con le imprese o con le rispettive associazioni di rappresentanza, con le camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura, con gli enti pubblici e privati, ivi inclusi quelli del terzo settore, disponibili ad accogliere gli studenti per periodi di apprendimento in situazione lavorativa, che non costituiscono rapporto individuale di lavoro ai sensi del decreto legislativo 15 aprile 2005, n. 77.

Il comma 1 dell’Art. 4 della legge 107/2015 prevede il rafforzamento e la messa a sistema della didattica basata sull’alternanza scuola-lavoro e dispone che, al fine di incrementare le opportunità di lavoro degli studenti, a partire dalle classi terze attivate nell’anno scolastico 2015/2016, i percorsi di alternanza scuola-lavoro, nel secondo biennio e nell’ultimo anno degli istituti tecnici e professionali, abbiano una durata di almeno 400 ore. La norma specifica che l’alternanza scuola-lavoro può essere svolta anche in convenzione con gli ordini professionali e convenzione con gli ordini professionali e con enti che svolgono attività afferenti al patrimonio artistico, culturale e ambientale al fine di allargare le possibilità di esperienze di alternanza anche al campo della cultura.

L’alternanza può essere svolta anche  nel periodo di sospensione delle attività didattiche e anche nella modalità dell’impresa formativa simulata.

 Il comma 4 della legge 107/2015 istituisce la carta dei diritti e dei doveri degli studenti impegnati in percorsi di alternanza scuola lavoro, stage, tirocinio, didattica in laboratorio e impresa formativa simulata. Tale carta, denominata «Carta dei diritti e dei doveri degli studenti in alternanza scuola lavoro», costituisce il riconoscimento della centralità delle esperienze maturate nel mondo del lavoro nell’ambito dei percorsi formativi degli studenti che si intende potenziare. La Carta costituisce, pertanto, lo strumento per la tutela dei diritti, ma anche per la regolamentazione dei doveri in alternanza, riconoscendo nel contempo uno status agli studenti impegnati in tal senso.

 Il comma 5 prevede che le scuole secondarie di secondo grado attivino, nel rispetto della normativa vigente, appositi corsi di formazione in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro in favore degli studenti inseriti nei percorsi di alternanza scuola-lavoro, nei limiti delle risorse disponibili. La norma è finalizzata a favorire la formazione e la valorizzazione professionale, nonché a facilitare l’inserimento nel mondo del lavoro. Il dirigente scolastico individua le imprese, gli enti pubblici e privati disponibili ad attivare i percorsi di alternanza e stipula apposite convenzioni con musei, istituti e luoghi della cultura nonché con gli uffici centrali e periferici del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo anche al fine di favorire l’orientamento scolastico e universitario dello studente.

Alla luce di quanto dettato dalla norma, i percorsi di alternanza scuola lavoro, programmati e curati dai coordinatori di indirizzo della nostra istituzione scolastica, sono inseriti nel presente piano triennale dell’offerta formativa. I suddetti percorsi saranno realizzati distribuendo le 400 ore previste dalla legge e secondo la scansione delle attività che viene riportata di seguito.

Classe Monte ore Scansione attività

Classe terza

A.S. 2015-2016

150

Per le classi terze si attiverà a partire da fine gennaio 2016, l’esperienza dell’Impresa formativa simulata e l’attività sarà svolta in collaborazione con la CONFCOOPERATIVE di Bari –BAT.

È una delle modalità di realizzazione dell’alternanza scuola lavoro, attuata mediante la costituzione di un’azienda virtuale animata dagli studenti, che svolge un’attività di mercato in rete (e-commerce) e fa riferimento ad un’azienda reale (azienda tutor o madrina) che costituisce il modello di riferimento da emulare in ogni fase o ciclo di vita aziendale. Saranno utilizzate metodologie didattiche innovative: autoimprenditorialità, simulazione in contesti reali, visite aziendali, incontri esperti del mondo del lavoro, convegni, seminari.

Classe quarta

A.S. 2017-2018

150

100 ore - Tirocinio Aziendale  ( imprese, Associazioni, Cooperative, Associazioni sportive, Dottori Commercialisti) da svolgersi nel mese di settembre.

20 ore - Informazione e formazione sulla Sicurezza sul luogo di lavoro

30 ore - visite aziendali, incontri esperti del mondo del lavoro, convegni, seminari.

Classe quinta

A.S. 2018-2019

100

80 ore - Tirocinio Aziendale  ( imprese, Associazioni, Cooperative, Associazioni sportive, Dottori Commercialisti) da svolgersi  nel mese di settembre.

20 ore per la definizione del Curriculum Vitae e formazione sui contratti di lavoro attualmente vigenti

Attività di alternanza previste per l’a.s. 2015-2016

Alternanza classi quarte: per le classi quarte sono in corso due progetti di alternanza scuola lavoro iniziati nel corso dell’a.s. 2014-2015:

TURISMO E MARKETING progetto di alternanza scuola lavoro XI edizione, orientato al settore TURISMO, autorizzato con notaAOODRPU Prot. n. 9728/1 del 5/12/2013, destinato a 15 studenti prevalentemente dell’indirizzo turistico;

ESPERTO IN TECNOLOGIE INFORMATICHE e MARKETING progetto di alternanza scuola lavoro XII edizione, orientato al settore Economico ed Informatico, autorizzato con notaAOODRPU Prot. n. 12998 del 10/12/2014 destinato a 20 studenti prevalentemente dell’indirizzo AFM e SIA.

 

  1. Alternanza classi quinte
  • VERSO IL FUTURO: Promozione dello Sport e Gestione degli Impianti Sportivi progetto di alternanza scuola lavoro XIII edizione, orientato al settore Economico ed Informatico sportivo, autorizzato con notaAOODRPU Prot. 12741 del 12/11/2015 destinato a 20 studenti prevalentemente dell’indirizzo AFM e SIA ad orientamento sportivo.

periodo programmato di realizzazione

 gennaio 2016 - giugno 2016: durata totale in ore n. 80_ di cui  

n. 20 ore con esperti e n 60 ore in azienda

tipologia di attività previste

  • a scuola attività di formazione propedeutica all’attività presso gli enti e federazioni sportive, affidata Esperti del mondo dello sport che collaborano al progetto

Aspetti Gestionali delle Organizzazioni Sportive

Promozione di eventi

Marketing e comunicazione

Sicurezza

    • in azienda : Lo studente, opportunamente istruito in precedenza a scuola, sarà accolto in azienda dal Tutor aziendale, conoscerà persone, luoghi e tempi aziendali per essere inserito gradualmente nella realtà produttiva. In pratica quanto appreso a scuola sarà rafforzato in azienda mettendo alla prova l’alunno che sarà motivato a crescere professionalmente e a confrontarsi con nuovi casi pratici.

 

 

Un' esperienza fruttuosa dell'alternanza promossa dalla nostra scuola

20140617 1740491-800x407